mercoledì 5 dicembre 2012

La prima volta

La prima volta mi hanno assicurato che può essere un pò complicato, ma dalla seconda in poi impari il meccanismo e la vita cambia, il momento finalmente diventa piacevole e chi torna più indietro?!?!
L'unico svantaggio è che la prima volta, oltre a sentirsi un pò impacciati, alla fine ti  controllano tutto...quindi che menata! Meno male, che per quanto mi riguarda, andava tutto bene e non avevo fatto errori!
Insomma la mia prima volta è stata qualche giorno fa...potete anche mostrare tutto il vostro scetticismo, ma è la verità.
D'altronde prima non avevo mai avuto nè il tempo nè la voglia di cimentarmi nella novità, nonostante un sacco di persone mi dicessero:
DAI PROVA! NON è DIFFICILE!!! POI TI RICREDERAI!!
Persino mio marito....figurati, quello appena c'è una novità, la vuole provare subito!
Comunque ora scenderò nei particolari per farvi comprendere meglio, come questa prima volta per me sia stata davvero ardimentosa.

Avevo abilitato la fidaty Card già da qualche giorno, quindi accompagnata dalle fedeli segugie Melody e Menosy vado di fronte ai Pronto Spesa, pronti per l'uso.
Già impiego almeno 10 minuti per capire come far illuminare quello destinato a me, mentre le ragazze tentano di estrarre tutti quanti.
All'arrivo di un gentil signore, finalmente l'arcano viene scoperto e riusciamo a prendere il nostro attrezzo del piacere.
Piacere appunto dalla seconda volta, perchè non capivo come usarlo, ero completamente persa e tra più, meno, lista etc ...dopo un pò, dopo un bel pò ho cominciato a sparare a destra e manca col raggio  laser rosso comprando tutto quello che mi serviva.
Il latte mi è stato catalogato come prodotto sconosciuto, quindi l'ho tenuto ben fuori dalle borse, per evitare la prima certa figur de merda.
Finalmente arriviamo alle casse...nel frattempo tuttavia una piccola tragedia ha cominciato ad emergere.
Melody e Menosy non hanno trovato l'ombra di un  pupazzo, di quelli che quel geniaccio del sciur Caprotti  si è inventato come premio raccolta bollini.
Noi avevamo ben tre tessere pronte alla riscossione di tre minchiosissimi pupazzi (NB a casa ne abbiamo altri 4, Caprotti l'aspetto in visita a casa per un buono spesa di 2000 eur), ma i pupazzi non c'erano e sarebbero stati disponibili solo due giorni dopo.
Due giorni dopo
Due Giorni dopo?!
Die giorni dopo !?!?!?!?!
Ovviamente dopo che hai sparato per un'ora con il tuo pronto spesa, senza nemmeno concederlo in prova alle tapine, la pazienza di cui hanno dato prova si trasforma nel capriccio malefico alle casse....dove come spiegavo all'inizio, ti ricontrollano comunque tutto.
Menosy incazzata nera (non mi vengono davvero altri aggettivi più tenui in questo momento) supera le porte delle casse, che in teoria si aprirebbero solo con lo scontrino....non ci passa sotto, no le apre con la forza di Hulk, di chi pensa solo a tornare a casa senza tre pupazzi.
Vogliamo entrare nella testa di una bambina di tre anni mentre è colta da questo pensiero? Ogni aspettativa distrutta!
Potrebbe provare lo stesso sentimento di annientamento e distruzione il pensionato che va in posta e non trova la pensione....un tipo un pò iracondo si mangerebbe l'impiegato come  Hannibal The Cannibal.
Ovviamente il risultato dell'azione di Menosy è un perforante suono stile sirena, che sarà di sicuro collegato con l'ufficio di Caprotti ed ora ci avranno azzerato i punti fidaty per punizione.
Comunque il controllo è andato bene, ho segnato tutto correttamente, altrimenti sarei stata segnalata.
Meno male che io compro sempre poche cose, insomma il margine d'errore si abbassa.......mica come questo zio che mi hanno chiesto di caricaturizzare....dalle mani bucate........dovessero mettergli in mano il Pronto Spesa, probabilmente lo farebbe fondere!


15 commenti:

  1. No, dai, da voi hanno messo la pistolina anche all'ssssssssss lunga? cavolo da noi ancora niente, ma in tutti gli altri supermercati c'è!
    ritardati!
    ah, mi hanno detto che i pupazzi arrivano dall'8... stesso tuo dramma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai usato proprio la parola giusta! DRAMMA!

      Elimina
  2. Bello e chiaro il racconto ma cos'è sta Fidety Card......a parte che Esselunga o simili a Trieste non ci sono....se li trovavo io te li mandavo ma ho seri dubbi...buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Edvige: e che te lo dico affa'?!?!?! senza Esselunga....MA COME FATE?!?!?!

      Elimina
    2. Esselunga da questo lato......non esiste dall'altro si tipo Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto solo a Verona.....pasienza ciaooo

      Elimina
  3. No che non ti controllano sempre!!!!!

    RispondiElimina
  4. povera te!!!
    Anche se è stato esilarante il tuo racconto :)

    RispondiElimina
  5. grazie mille....e pensa che sono tornata anche oggi!! mi manca un pupazzo..l'highlander!

    RispondiElimina
  6. Io quell'accessorio lo uso solo alla coop, lì ti controllano una volta ogni tanto, perchè rivoltare le borse appena sistemate non è proprio simpatico!, e c'è una cassiera simpatica addetta; all'esselunga l'ho usato una volta, subito il controllo: eccheccavolo! se non ti fidi non darmi in mano quell'aggeggio!!
    Solidarietà alle ragazze per i pupazzi!

    RispondiElimina
  7. allora sai immedesimarti bene nel mondo bimbo!

    RispondiElimina
  8. Se non ho capito male, quella fidaty card funziona come il salvatempo della Coop, che io uso sempre. Ma che in caso di rilettura (che capita raramente) della spesa si trasforma in perditempo...

    RispondiElimina
  9. Al Sud si dice sta minchiazza! (se riesci a dirla bene...no non te lo dico! ti do solo il suggerimento piazza!)
    Baciuzzi e baciamo le mani!!!

    RispondiElimina
  10. Sta minchiazza mi piace assai!

    RispondiElimina

Se non commenti.. te meno!