martedì 26 marzo 2013

Le Cronache di VeteriNarnja....

Pongo ha la gastroenterite.
Pongo ha la dissenteria.
Le feci sono molli e mucose, anche un pò sanguinolente, QUINDI...a parte il banale commento che ho sentito ripetermi in questo periodo, di quanto il cane assomigli al padrone ed in questo caso non per l'eleganza, la leggiadria e le macchie nere, ciò comporta un'assidua frequentazione da parte della qui presente e del 4 zampe dello studio del  veterinario.
Dieta naturale, quindi riso bollito, patate e trita di manzo, antibiotico ed ogni due tre giorni controllo dal veterinario con iniezione di penicillina.
Pongo che la prima volta dal veterinario aveva fatto il figo baldanzoso, mentre tutti i suoi simili stavano seduti con la coda tra le gambe vicino ai propri padroni, ora ha smesso di tirarsela e per entrare in studio dobbiamo tirarlo in 4.
Quindi il suo sguardo è di solito pari a questo, quando intuisce che è ora di andare a farsi seviziare.
Il problema non è tanto Pongo tuttavia, ma il fatto che sono ahimè costretta a portare anche le ragazze, non sapendo spesso a chi lasciarle...e a loro piace parecchio presenziare all'evento, perchè possono 'asciugare' di domande insulse tutti quelli che sono in sala d'attesa.
Di solito le domande sono organizzate stile mitraglia, spesso in contemporanea, cominciano a chiedere:
come ti chiami, come si chiama il tuo cane/ gatto, quanti anni ha, perchè sei qui. Lo devono castrare?
Considerato che il povero Pongo, ormai a tutti gli effetti Ponga, fu castrato, per loro è normale parlare di castrazione come di quello che hanno mangiato a pranzo.
Pongo invece fa la cacca molle! Prima l'ha fatta per strada e sembrava nutella, però (aggiunge la sorella) era di colore del pollo. Alla mamma non piace tirarla su, ma in casa abbiamo deciso che era il suo compito, il nostro è quello di fargli le coccole.
Durante questi monologhi, io cerco di nascondermi dietro a  Pongo, che a sua volta ha la vana speranza di mimetizzarsi con il pavimento dello studio, perchè il suo turno non arrivi mai!
Oggi il dottore gli fa l'iniazione, speriamo che non venga traumazzato come le altre volte...
Una signora di una certa età mi guarda con un dolce sorriso e mi dice: Signora come è fortunata, La tengono sicuramente bella allegra.
In quel momento mentre rispondo con un tiratissimo sorriso, la mia mente elabora quest'immagine, di qualche settimana fa, quando Pongo nella sua più eccentrica veste di artista, creava opere d'arte contemporanea d'inestimabile valore....nella speranza che si torni presto a questi momenti d'oro.


30 commenti:

  1. Ma povero pongo :( di quelle due maracas ne ho due uguali uguali, quando vado da qualunque parte tartassano di domande chiunque incontrino e l'osservazione che fanno a me è sempre quella: le tengono compagnia eh? Non ti annoi di certo con loro? Ecco vorrei annoiarmi un po' di più ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'immagine delle maracas oltre ad essere molto adegauata, mi piace proprio!

      Elimina
  2. Povero Pongo! Spero si riprenda presto, cucciolo!

    RispondiElimina
  3. Povero Pongo! Spero guarisca presto.
    Per le mitragliette, pensa che c'è chi ne ha tre!

    RispondiElimina
  4. Nooooo povero piccolo! guarda che faccino mogio, stella....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la prossima volta pubblico il mio di faccino ;-)

      Elimina
  5. Mi unisco al coro di "Povero pongo!".
    Ma tu? Che fai, fotografi la cacca buona di pongo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speravo fosse di buon auspicio...!!!

      Elimina
    2. Ma allora non la devi fotografare, la devi schiacciare!
      Coraggio!

      Elimina
    3. quella risale ad un mese fa...ED IO LE RACCOLGO! è il mio compito!!!

      Elimina
  6. Equilibrista Pongo! L'ha fatta sugli aghi di pino!!! ;)
    Sembra davvero il fratello della mia Peggy, forse ha il pelo un po' più lungo, ma la faccia è uguale!
    Che scocciatura però la gastroenterite, come l'ha presa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui l'ha presa bene...sono io che l'ho presa male!!!
      (lo so che non era questa la domanda ;-))))

      Elimina
  7. manca solo Giacomo (Aldo e Giovanni son ben sostituiti da Pongo)che esalti l'artisticità della cacchina... ma proprio ben fatta sembra una ciambellina... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come dice Chiara è arte contemporanea FATTA e FINITA!

      Elimina
  8. Fantastico: un Pietro Manzoni canino!!
    (Ma almeno l'hai inscatolato? potresti rivenderlo a milioni di euro fra qualche lustro!!)
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la puntata de il testimone l'ho vista dopo...se no l'avrei fatto! eccome!

      Elimina
  9. Aggiornare la caricatura del blog con te e lui in posa "liberatoria" :D!
    Perdona la domanda: ma fa la cacca in casa o riesce a trattenerla finché non esce :D!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione!!! Ne avrebbe tutti i diritti!!!!!

      Elimina
    2. Comunque...fortunatamente si trattiene...

      Elimina
  10. Povero Pongo come lo capisco e capisco anche te, quando abbiamo portato la gatta a farsi tagliare le unghie (impossibile a noi) non ti dico la caccia per prenderla sembra che abbia il sesto senso...e ce stata una scena divertente di un cane aspetto lupo ...che si è inchiodato sulla porta con le zampe a mo' di ventosa per non entrare dal veterinario... ci sono volute 3 persone per staccare le zampe e il padrone a tirarlo dentro...
    Un abbraccio carissima ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un abbraccio anche a te cara Edvige!

      Elimina
  11. ti stringo forte, mi piaci un sacco :)

    RispondiElimina
  12. Ma povero Pongo!!! E povera te che devi tirare su la creazione liquida!!!!!

    RispondiElimina
  13. tranquilla, ora sono tornate belle solide, da fotografare!

    RispondiElimina
  14. Farmi attirare nel tuo blog è stato inevitabile... appena ho letto "scleros" ho pensato "chiunque sia, la adoro già!" :-)

    RispondiElimina

Se non commenti.. te meno!